Menu

Cartografie

Cartografia della diversità religiosa e spirituale del Canton Ticino

Maggiori dettagli sul progetto di mappatura della diversità religiosa e spirituale del Canton Ticino sono disponibili nel flyer RE:SPIRI.

Re:Spiri è un progetto del Centro intercantonale di informazione sulle credenze che si propone di identificare, mappare e documentare i luoghi di culto delle comunità religiose e spirituali presenti in Ticino. I risultati di questo lavoro saranno resi disponibili sotto forma di una mappa online interattiva e di un opuscolo illustrato.

Acronimo di religioni e spiritualità, il progetto di cartografia Re:Spiri è sostenuto dal Servizio per l’integrazione degli stranieri (SIS), dal Dipartimento delle istituzioni (DI) e dal Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS) del Canton Ticino.

La cartografia vuole approfondire le questioni relative alla diversificazione del panorama religioso e culturale del territorio ticinese. A tal fine, Re:Spiri persegue degli obiettivi sociali, pedagogici e scientifici. Da un punto di vista sociale, il progetto di cartografia offre degli strumenti interattivi per accrescere la comprensione della diversità religiosa nei suoi aspetti storici, teologici e socioculturali. La mappatura permetterà infatti di far luce sulla storia del Canton Ticino attraverso il suo patrimonio culturale e la storia della presenza delle minoranze religiose sul territorio. Inoltre, da un punto di vista pedagogico, il progetto fornisce un supporto polivalente per stimolare la conoscenza e l’apprendimento della diversità religiosa, favorendo così la capacità di “vivere insieme”. Infine, da un punto di vista scientifico, Re:Spiri risponde ad una mancanza di dati e fornisce una comprensione spaziale e sociologica della distribuzione della diversità religiosa nel Canton Ticino.

Re:Spiri si inserisce in un contesto più ampio di cartografie realizzate dal CIC dal 2012 nei cantoni di Ginevra e Vaud, alle quali hanno partecipato più di 1200 comunità e i risultati delle quali hanno riscosso un grande interesse.

Per contribuire alla cartografia potete compilare il questionario accedendo a questo link.

Cartografia della diversità religiosa e spirituale del Canton Vaud

Con questo progetto pioneristico, il CIC ha voluto studiare la presenza religiosa nel cantone, rispondere alle domande poste dalla nuova legge sul riconoscimento delle comunità religiose (legge 180.51, 2007), far conoscere ai vodesi la diversità religiosa e dissipare i pregiudizi su pratiche religiose poco conosciute. Questa carta viene aggiornata regolarmente ed è disponibile a questo indirizzo.

Dalla chiesa all'ashram - Mappatura della diversità religiosa a Ginevra

Questo sito, creato dal Centro intercantonale di informazione sulle credenze (CIC), vi offre una mappa della diversità religiosa presente a Ginevra.Parrocchie cattoliche e protestanti, chiese evangeliche, comunità buddiste e indù, confraternite sufi, assemblee jain o sikh, scoprirete più di 400 comunità e 270 luoghi di culto.Una mappa interattiva, note concise e dettagliate, informazioni utili e indicazioni bibliografiche scandiscono il vostro percorso.Questo sito è destinato a tutti: ai curiosi, agli appassionati di storia o di sociologia delle religioni, alle autorità pubbliche, alle scuole, alle associazioni, ai media, alle comunità religiose.è anche uno strumento pedagogico utile per promuovere il dialogo interculturale attraverso una migliore conoscenza dell’altro.Questa carta viene aggiornata regolarmente ed è disponibile a questo indirizzo.“Dalla chiesa all’ashram” è disponibile anche sotto forma di opuscolo e può essere ordinato a questo indirizzo.